L’Olio Claudio fa della Genuinità la sua caratteristica principale e cela nel gusto sopraffine la cura e la cultura di una Terra di antica tradizione olivicola dove l’Olio è sempre stato motivo di orgoglio.

STORIA

PRODUZIONE

AZIENDA

PRODOTTI

Cultivar

Le varietà coltivate sono:

  • Ogliarola leccese pianta di grandi dimensioni, con chioma mediamente folta; ha frutto ovoidale, piccolo, dal verde al viola intenso; produce olio di color giallo oro con riflessi verdolini, non fruttato, leggermente amaro, persistente piccante.
  • Cellina di Nardò pianta media ma vigorosa con chioma più rada rispetto all’Ogliarola; ha frutto ellittico, piccolo, dal verde al nero; produce un olio giallo-verde, con fruttato intenso, piccante forte ed intenso, piacevolmente amaro con evidenti sensazioni di mandorla, erba e pomodoro.
  • Leccino pianta di taglia medio-grande, con chioma espansa e fitta; ha frutto ellissoidale, di media grandezza, dal verde al nero; produce un olio giallo con riflessi verdi, dal sapore fresco, equilibrato nel piccante e nell’amaro, con note d’erbe aromatiche, carciofo e mandorla.
  • Nociara pianta vigorosa con chioma rada; produce un olio giallo-verde con fruttato maturo, buona presenza di piccante.

DIARIO DI CAMPAGNA

Il nostro orgoglio

I numeri che ci contrdistinguono

L’azienda è proprietaria di circa 300 ettari ( 4.000.000 di mq) interamente coltivati ad oliveto, nei comuni di Castrì, Vernole, Carpignano e Melendugno.
Poiché l’olivo produce un anno sì, detto “anno di carica”, ed uno no, detto “anno di scarica” abbiamo dotato i nostri oliveti di impianto irriguo, così da limitare al massimo questa alternanza produttiva ed avere una produzione olearia pressoché costante.
Essi sono potati in rotazione ogni anno, escludendo da interventi importanti solo gli olivi secolari, curati ma quasi lasciati nella loro “importanza”.